Oggi vi dirò 9 cose che (forse) non sapevate su Marracash.

Marracash, pseudonimo di Fabio Bartolo Rizzo (Nicosia, 22 maggio 1979), è un rapper e produttore discografico italiano.

Ha esordito ufficialmente nel 2005 con il mixtape autoprodotto Roccia Music I, il quale ha visto la partecipazione del collettivo Dogo Gang e di altri artisti appartenenti alla scena hip hop italiana. Il mixtape ha ottenuto un riscontro significativo nell’underground e lo ha portato alla firma di un contratto discografico con la Universal Music Group, con la quale nel 2008 ha pubblicato il primo album solista, l’omonimo Marracash.

Nel 2013 ha fondato insieme al produttore Shablo l’etichetta discografica indipendente Roccia Music, la quale vede coinvolte figure affermate e nuove leve del rap, produttori e DJ. Nella carriera di Marracash troviamo 4 album in studio e uno con Gue Pequeno.

  • 2008 – Marracash
  • 2010 – Fino a qui tutto bene
  • 2011 – King del rap
  • 2015 – Status
  • 2016 – Santeria (con Gué Pequeno)

Ma oggi non siamo qui per parlare della storia, biografia di Marracash. Quante cose non sappiamo su Fabio? Oggi cercherò di dirvi un 9 cose che forse non sapevate su di lui. Buona lettura 😉

  • Disco d’oro con il primo album ufficiale. Marracash è stato il primo rapper italiano ad ottenere il disco d’oro con il suo primo album ufficiale ovvero “Marracash”.
  • La maschera di “Status”. Il suo ultimo album Status (fatto eccezione per la riedizione di Status e Marracash 10 anni), questo album ha un elemento chiave dal punto di vista grafico, ovvero la maschera che Marracash indossa nella copertina, non tutti sanno che la maschera non è un effetto grafico, ma Marracash l’ha realizzata con l’aiuto di un orafo Emanuele Bicocchi, la maschera ha un effetto floreale, ed è placcata in oro 24 carati, non tutti sanno il significato che nasconde questa maschera, la maschera dorata rappresenta il successo, che ricopre d’oro chi ha fortuna e la bravura di ottenerlo e di viverlo, ma allo stesso tempo lo ingabbia in una mossa soffocante, per questo il volto di Marracash sembra essere quasi schiacciato dalla maschera tanto bella che soffocante, in più la maschera ha un altro significato, ovvero più sali in alto più sei vulnerabile alla censura, infatti Marracash si è più volte lamentato che non può trattare argomenti “delicati” come lui vorrebbe dovendo sempre ricorrere a frasi anonime per una critica meno completa.


  • Marracash vs Fedez. Molti sanno che un tempo Marracash e Fedez erano molto amici, addirittura Marracash considerava Fedez uno dei migliori rapper in circolazione di quei tempi, infatti c’è anche feat tra i due, Blues ft Gue Pequeno e Marracash singolo tratto dall’album “Il Primo Disco Da Venduto” ma torniamo a noi, Marra ha detto più volta che uno dei più grandi rimorsi che ha è aver concesso a Fedez un feat, su di lui ha anche cambiato idea, infatti adesso crede che lui è un “rapper” impegnato per finta, e fa musica che non può essere definita tale.
  • Marracash non vota. Marracash non vota, e in una vecchia intervista ha dichiarato di non averlo mai fatto, non è in possesso nemmeno di una tessera elettorale.
  • Finto esperto di arti marziali. Marracash da bambino appena atterrato in quel di Milano dalla Sicilia nel nuovo quartiere periferico della Barano per farsi rispettare finse di essere un esperto di arti marziali, di essere campione di kungfu, sport che in realtà non aveva mai praticato, finché un giorno non si presentarono a casa sua un gruppo di ragazzi, tra questi c’era un ragazzo che praticava veramente kungfu, e gli chiese di mostrarli qualche mossa, nonostante Marracash non avesse mai praticato uno sport del genere riusci a convincerli.
  • Il feat con Dj Gruff. Marracash anni fa disse che avrebbe gradito fare una collaborazione con Dj Gruff, quest’ultimo replicò:

“Mi era arrivata una voce tempo fa che Marracash avrebbe gradito fare musica con me, mi ha fatto un po strano ma poi mi hanno mostrato il video, grazie Marra sei molto gentile, si potrebbe fare ma non posso venire nel tuo circuito. Io schifo il tuo circuito, niente 1 2 3 stella, ne giornalismo…. se veramente vuoi fare vieni dove sto e mi prodigherò per farti stare al meglio, conosco molti mostri pronti a farti basi serissime o te ne posso fare io quante ne vuoi, non soni molto capace te lo dico subito, vado molto a caso ma cercherò di fare del mio meglio….”

  • Marracash e lo sponsor dei Pokemon. Nel 2012 Fabio accettò di fare lo sponsor per i pokemon, realizzando uno spot che secondo me lo perseguiterà per tutta la sua carriera, (in senso positivo), nello spot si fingeva un accanito del videogame ma anche dei Pokemon, Fabio però aveva tanti motivi per accettare l’offerta per la precisione 60 mila, fu lui stesso a svelarlo nella canzone “Slot Machine” ft Emis Killa con le barre:

rock’n’roll anche dopo lo spot dei Pokemon,
avevo sessantamila ragioni per non dire no


  • Le fracciatine a Nesli e il disagi con Fabri Fibra. All’inizio della sua carriera Marracash aveva deciso di dissare Fabri Fibra nella canzone “Non Confondermi”, ma quest’ultimo gli chiese di comparire nel suo stesso video nonostante il dissing, ecco la barra che Marra dedicò a Fibra;

Non confondermi con Fabri Fibra, io non porto sfiga
Non sono un bugiardo e non volevo fare il giornalista

In più tra Marra e Nesli (fratello minore di Fabri Fibra) non c’è mai stato un ottimo rapporto, questo perché Marracash non lo definiva un rapper, infatti nella canzone “Dritto al Punto” molto probabilmente Marracash lancia una frecciatina a Nesli dicendo:

Non fai rime del quartiere per sentirti il più grande no! Tu non le fai perché sei delle Marche

Poi in un’intervista Marracash dichiara che la barra era rivolta a Nesli, ecco le sue parole :

Non a Fabri Fibra, come hanno pensato in molti, ma a Nesli. In Verità nascoste diceva “Non faccio rime nel quartiere per sentirmi il più grande” e mi ero sentito chiamato in causa, perché in quel periodo ero l’unico rapper in giro con un singolo che parlava del proprio quartiere (Popolare, ndr). Posso tollerare qualsiasi tipo di critica, ma non accetto che mi si accusi di sparare cazzate e quella frase sembrava sotto intendere proprio quello. Non si tratta di un dissing, comunque, ma di una puntualizzazione. Non abbiamo mai avuto occasione di parlare della questione dal vivo, ma per me è chiusa qui, ho semplicemente risposto a una questione che aveva aperto lui.

  • Fedez vs Marracash . Fedez nel singolo “Veleno per Topic” disse buona parte della scena rap, possiamo trovare anche una frecciatina rivolta a Marracash dicendo che con i soldi che fa al massimo si sarebbe potuto comprare un pacchetto di sigarette:

Tu non fai il disco d’oro neanche se te lo coloro
Con il tuo record in budget mi ci compro le Marlboro

La tua etichetta fuffa mezza truffa me lo suca
Il manager di me stesso non sono una sanguizukar

Prontamente Marracash decide di risponderli nel singolo “A volte esagero” richiamando Salmo (anche lui contro Fedez) e Coez, ecco la barra dedicata a Fedez:

Marra non è tipo che puoi dissare per farti un pò di promo facile 
Sulla carriera tua metto una lapide 
Grossa come una fottuta piramide 
Con la tua origine 
Se fossi in te e mi ascoltassi 
Pure io mi direi “di che parli?” 
Due giorni con me 
Che poi cambi colore 
Come fa lo yacht di cavalli 

  • Marracash e i talent show. Marracash ha più volte affermato che è contro i talent, e che i ragazzi che escono dai talent non dovrebbero più cantare, infatti questi ragazzi non gli reputa cantanti. Ha anche detto che non potrebbe mai fare il giudice di un talent, perché dovrebbe fingere emozioni che non prova, e che chi cerca il successo attraverso i talent sbaglia tutto,loro possono lanciarti, ma poi tocca al ragazzo trovare delle nuove innovazioni, sennò tornano a casa facilmente.