Finalmente, riesco a poratevi un rapper emergente, dopo tanto tempo. Lui è Egna, un giovane talento del rap, ci ho scambiato 4 chiacchiere. A voi l’intervista

Ciao ragazzi, oggi sono riuscita a portavi un rapper emergente, si chiama Egna, ed è un giovane talento del rap italiano. Ho avuto l’opportunità di scambiarci due parole, dobbiamo in un qualche modo supportare i nuovi talenti, che sostituiranno i rapper d’oggi. Egna ha fatto uscire al momento una sola canzone a voi il link e l’intervista. Buona lettura e buona fortuna ad Egne. Potete seguire Egne su Instagram: @egnaofficial

Ciao Egna, benvenuto nel nostro blog, per farti conoscere soprattutto dai nostro lettori presentati, chi sei, da dove viene insomma qualcosa in generale su di te, per far capire al meglio chi sei ai nostri lettori.

Ciao forza rap.
Allora , mi chiamo Angelo Vara Gago Papeo , ho un cognome lungo perché mia nonna è spagnola quindi si uniscono i cognomi.
Sono nato ad Acqui Terme una piccola città in provincia di Alessandria dove tutt’ora vivo anche se ho origini , Siciliane , Spagnole , Pugliesi.

Il tuo nome, Egna, da dove deriva? Ha un significato ben preciso o no?

Egna deriva da ange al contrario , non só mi piaceva come suonava , poi mi hanno sempre chiamato ange , quindi non potrei mettere qualche nome strano solo per sembrare quello che non sono.

Al momento hai rilasciato solamente un singolo, “Sti ragazzi“, disponibile nelle varie piattaforme di streaming, uscito qualche mese fa, hai già qualcosa che borbotta in pentola? Tipo un nuovo singolo o proprio un album/ep?

Si è uscito “Sti ragazzi” il mio primo singolo , ma ho già una pentola che è stra colma , ovvero uscira a breve il mio secondo brano intitolato butterfly. Poi altre novità che verranno tutte fuori a breve.

Tu essendo un rapper alle prime armi, quindi ancora emergente,  pensi sia difficile emergere nel panorama musicale rap e trap italiano? Quali difficoltà hai incontrato o stai riscontrando in particolare durante il tuo percorso?

Allora , ora in Italia emergere non penso sia molto difficile , penso che ci voglia tempo , passione e molto lavoro dietro a tutto, poi i risultati si verranno piano piano , nulla è regalato in questo mondo.
Le difficoltà per me sono state tante , ho un bambino , quindi se faccio musica , non lo faccio solo per me , ma lo faccio anche per lui,
Ho da pensare al lavoro , alla casa , e soprattutto al tempo che ci posso stare dietro alla musica , è la mia passione da quando ero un bambino, voglio fare musica e faccio musica , creare un genere nuovo , inventare e non copiare mai nessuno. C’è la farò.

Pensando ad un tuo ipotetico album, con chi vorresti collaborare come rapper di un certo spessore? Anche se non è italiano. E anche con quale produttore?

Se ci sarà un ipoterico album , non saprei.. mi piacerebbe con da baby , travis scott , ma anche Niska , sch , capo plaza , sfera..!!
Di produttori non saprei proprio , penso siano tutti bravi , ma non come Selimbradmey

Da dove è nata la tua passione musicale? Che cosa ti ha spinto a dire: “Cazzo voglio fare questa roba anche io, anche io voglio spaccare”. Insomma da dove è nato tutto… Ci sono artisti o album in particolare che ti hanno colpito da adolescente, e hanno contribuito ad avvicinarti a questa cultura?

La passione per la musica è nata quando ero un bambino.
Ascoltavo rap americano , techno , e ho provato a buttarmi nella musica , ho iniziato a fare breakdance, mi piace il ritmo che ha , è da lì ho imparato bene a seguire il ritmo , mi ha aiutato molto nella musica , ho fatto hip hop nelle varie gallerie di Acqui Terme , il pavimento in cemento era la nostra palestra.
No , in particolare non c’e stato nessuno che mi ha colpito o che mi hanno contribuito ad avvicinarmi, l’ho fatto da me , amo la musica.

C’è qualche messaggio che vorresti portare in generale con la tua musica? Se si quali sono?

Allora si.
Innanzi tutto , la mia musica ha un senso , quindi se non vi piace , provate a riascoltarla , amarla, e vedrete che non mi sbaglio.
Sono solo all’inizio , il mio obbiettivo e metterne una sempre migliore di quella precedente.

Il tuo primo singolo, uscito formalmente il 15 febbraio, sta avendo un discreto successo, pensi sia buono il livello che hai raggiunto con un solo singolo? Che non è assolutamente, o pensavi che avresti raggiunto, dalla serie io voglio puntare in alto...

Con un solo singolo non potevo aspettarmi dei risultati esagerati , volevo solo buttarmi e far vedere che ci sono anche io , così che posso partire bene nel mio progetto , e farne uscire molte altre una più bella dell’altra.
Prima del successo bisognerà sudare molto!

Di solito dove e come scrivi i pezzi? Qual è il tuo modo di scrivere? Di getto o più lento e ragionato?

I miei pezzi li scrivo sul momento , mi viene un idea , spengo il cervello con il mondo e inizio a scrivere, penso comunque che uso tutti e due i modi per scrivere.

 Parlando un pò più in generale, cosa pensi della scena italiana di questo periodo?

La scena italiana ha dato una svolta totale a quella che c’era 5 o 10 anni fà. Sono tutti bravi , eccetto alcuni che copiano altri artisti ma va bene !
Auguro il successo a tutti e non mi piace giudicare.

Tre aggettivi per descrivere la tua musica

Innovazione , sentimento e cazzo ne sò ascoltatemi e sentite cosa voglio dire!

Ecco a voi un link per avere tutti i vari social, link e altro di Egna: https://distrokid.com/hyperfollow/egna/sti-ragazzi