Tra i migliori dissing troviamo quello tra Fibra e Vacca 2014. Quindi facciamo un passo indietro per rigodercelo da capo

Ormai ai tempi d’oggi, è quasi impossibile avere dissing fatti bene, come quello che ci fu tra Vacca e Fibra. I disisng d’oggi o sono via storie Instagram o sono fatti per un po’ di promo insomma dissing fasulli. Ne abbiamo visti tanti ma il migliore per me è questo Vacca vs Fabri Fibra. Quindi torniamo nel 2014, per rigoderci questo dissing, che io mi ricordo come se fosse ieri.

Era il lontano 2014, quindi ben 6 anni fa, quando tra Fabri Fibra e Vacca, nacque un vero o proprio dissing, tra i migliori nel rap italiano, o per lo meno per me. Da quell’anno l’amicizia che c’era tra Vacca e Fibra è andata in fumo, poiché prima il rapporto tra Fabri Fibra e Vacca si configura inizialmente non solo come un’amicizia, ma anche come una collaborazione artistica: dopo la pubblicazione nel 2006 dell’album Tradimento di Fabri Fibra, quest’ultimo chiede al rapper sardo di accompagnarlo in tour e di partecipare ad alcuni suoi video. Dopo un po’ di tempo, Vacca in un’intervista sfila una classica dei 10 migliori artisti rap, escludendo Fibra e lui in un intervista per Rolling store, parlando aggiunge di essere più amico che fan di Vacca, da qui è nato tutto.

“Va bene così Fabri? Sì, va bene, sei bravo a cantare…
Sì però su Rolling Stone…
Sì lo so, su Rolling Stone quando mi hanno chiesto se mi piace la tua musica
Ho detto che sono più tuo amico che tuo fan e tu ti sei offeso
Però non è che puoi andare in giro a parlare male di me in ogni intervista
A farmi i dissing, hai il mio numero, chiamami
Basta promo col mio nome”

Niente di personale – Fabri Fibra

Vacca, Canta Primo

In seguito Vacca probabilmente offeso o non so cosa, pubblica una canzone intitolata “Canta Primo

E proprio da qui inizia il dissing, attraverso la seguente barra:

“Qualcuno si chiede perché l’italiano balla male, l’italiano balla male le canzoni che fanno cagare”

Tale barra fa chiaramente riferimento alla canzone “L’italiano balla” di Fabri Fibra e i Crookers, uscita nel lontano 2012.

Deleterio ft. Fabri Fibra: Zombie

Dopo quasi un anno e mezzo circa, Fabri Fibra in una collaborazione ovvero Zombie di Deleterio, risponde a Vacca, con una strofa al quanto bella e pesante ovvero:

“Insulti me? Insulti me? Siamo seri? / Sputi sul piatto in cui mangiavi fino a ieri / […] Nessuno ti conosce, innominato / Non sei mai cresciuto, sei un cartone animato / O la roba spacca o l’artista scappa / Via di qui e sparisce, tipo in CecosloVacca”.

e proprio da qui che inizia il vero è proprio dissing tra i due ex colleghi, e da qui che i due rapper scriveranno a parer mio la storia dei dissing italiani, niente a che vedere con i dissing d’oggi o i dissing attraverso le storie instgarm.

Vacca, Il diavolo non esiste

7 marzo 2014, proprio in questo periodo Vacca pubblica il disisng Il diavolo non esiste, Vacca si rivolge per la prima volta direttamente all’avversario, con una serie incessante di critche e accuse indirizzate tanto alla sua attività quanto alla sfera personale, quindi da qui inizierà la parte più bella.

Fabri Fibra, Niente di personale

Manco un mese Fibra risponde al dissing di Vacca con “Niente di personale” 11 minuti di tale goduria e brividi. Il brano presenta un continuo susseguirsi di diversi beat di Shablo, sui quali Fibra riversa un lungo flusso di coscienza, che alterna momenti di alta scrittura a raffiche di insulti semplici ed efficaci. Il risultato è sorprendete

Vacca, Nella Fossa

Ovviamente la risposta di Vacca non si è fatta attendere, il 3 aprile 2014, pubblica la sua risposta, che nonostante abbia un testo abbastanza effimero, non riesce a convincere il pubblico, poiché tratta argomenti già sentiti nello scorso dissing.Il pezzo forte di questo dissing è la barra che troverete qui sotto, poiché la risposta di Fabri Fibra è spettacolare

Stai da 10 anni a Milano, e non hai ancora visto il Duomo”

Fabri Fibra, Fatti da parte

30 aprile 2014, arriva l’ultima risposta di Fabri Fibra, l’ultima e decisiva perché si è mostrato all’altezza di questo dissing. 10 minuti su una base prodotta da Big Fish, il dissing si divide in due parte. Nella seconda metà Fibra, gira al centro di Milano, precisando il Duomo, facendo foto e altro con i fan, così da smentire le accuse di Vacca riguardo alla sua presunta paura di girare in città e incontrare i fan. Alla fine Fibra dice di considerare la canzone come la chiusura del dissing, giudicando l’intera questione un tentativo da parte di Vacca di farsi promozione. La barra micidiale di questo dissing è:

Io adesso la faccio la foto davanti al Duomo,
ma tu fai la foto davanti ai dischi di platino…
Oooh! Disco d’oro almeno, c’hai un disco d’oro?
Non c’hai neanche un disco d’oro?
Coglione, sfigato, perdente…

Beh con questa barra, Fibra si è dimostrato superiore a Vacca, ma nonostante questo, questo è stato il dissing per eccellenza, che non ha niente a vedere con quello moderni.

Tra i due artisti adesso non ce un rapporto, ma Fibra sembra essersi dimenticato di tutto, poiché lo ha nominato in un suo pezzo ma in maniera pacifica.

Dire che ha vinto Fibra è scontato, ma non si può dire che anche Vacca è stato molto molto bravo, non alla pari ma quasi.