Ho scambiato due chiacchiere con due nuovi emergenti, Papi e Lory. A voi l’intervista

Lory G e Louis Papi, provenienti dall’Abruzzo, sono le nuove promesse della scena trap. Nell’arco di diversi anni di carriera hanno totalizzato più di 500.000 streams sulle piattaforme YouTube e Spotify. Lunedì 15 giugno è uscito il loro nuovo singolo, intitolato “Olè”.
Oggi hanno accettato di fare questa intervista dove le risposte le daranno entrambi. Spero che questo articolo possa essere di vostro gradimento e, come al solito, buona lettura.

Segui i due artisti su instagram:

Lory G: https://instagram.com/loryg.ye?igshid=51flng8nmazh

Louis Papi: https://instagram.com/louis.papi?igshid=9qnvqhdquz55

Inizio della vostra carriera: cosa vi ha spinto?

Pensiamo che con la vocazione artistica ci si nasce… cioè è un qualcosa che non puoi fermare, non ne puoi fare a meno. Reputo inutile fare arte solo per se stessi, quindi mi piace condividerla con le persone.

È stato un percorso difficile?

Sì, e lo è anche ora!! Anzi, forse è proprio ora che ci sentiamo nel momento più complicato. Da un anno a questa parte siamo cresciuti esponenzialmente di pubblico. Adesso è come vivere uno stallo, non lo sappiamo spiegare… di certo ha contribuito a questo il periodo Covid, ma non ci ferma nulla.

Cosa vi aspettate da questo pezzo “OLÉ”?

Sono solito a non aspettarmi grandi cose, onde evitare di essere deluso dal risultato. Comunque il brano spacca, io e Louis ci siamo trovati subito e anche il video su YouTube è muy caliente. Crediamo in quello che facciamo.

Avete già progetti per il futuro?

Sì, se non fosse stato per il lockdown probabilmente avrei già chiuso importanti traguardi che purtroppo saranno rimandati di qualche mese. Abbiamo molti brani nel cassetto, e poter realizzare un album sarebbe il top. Chi vivrà vedrà.

Da dove è nata questa passione per la musica e soprattutto per il rap?

Ce l’hai dentro, senti la cosa tua e non puoi farne a meno! È ciò che ci da la forza ogni giorno.

essendo dei rapper emergenti, e quindi vivete questo periodo a 360º, pensate che sia difficile emergere nel panorama della musica italiana? e soprattutto secondo voi, è cambiato il modo di emergere negli anni?

Certo!
Il modo di emergere mentre prima era un farsi conoscere girando live e città
adesso è diventato più una questione di diventare virali su internet , e personalmente non condividiamo più di tanto quest’idea

tre aggettivi per descrivere la vostra musica

TRAP, REAL, FUOCO PURO